Utenze, fine del mercato tutelato per l’energia elettrica

Il 18 aprile ad Ancona una mattinata di approfondimento per i giornalisti

Come leggere una bolletta energetica, conoscere la composizione della tariffa e le opportunità per le classi più deboli quali il bonus gas ed energia, ma anche la tutela simile che si propone come prosecuzione del mercato di maggior tutela e le problematiche legate alle forniture, la fatturazione, il reclamo e la conciliazione. Termini con cui i consumatori devono fare i conti tutti i giorni, ma spesso con qualche difficoltà. Con l’obiettivo di renderli maggiormente comprensibili, il Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti ha organizzato presso la Sala Pino Ricci del Palazzo del Consiglio regionale in piazza Cavour ad Ancona il prossimo 18 aprile dalle 9,00 un incontro di approfondimento tenuto da Marina Marozzi, Presidente di Adoc Marche e giornalista professionista, riservato ai giornalisti iscritti all’Ordine ai quali verranno riconosciuti 4 crediti formativi.

Dopo l’introduzione del mercato libero nell’energia elettrica, molti utenti hanno lasciato il mercato tutelato, ma il 18% (nel 2016 – Fonte: Elaborazioni AEEG su dati GRTN/TERNA. ottobre 2017) non ha ancora scelto di passare al mercato libero. Si tratta di un passaggio obbligato, però, da compiere entro il prossimo 30 giugno, termine entro il quale sarà possibile, eventualmente, optare per la Tutela Simile, un contratto sottoscrivibile on-line per mantenere pressoché invariate le condizioni del mercato tutelato per un periodo fino a due anni.

 

Condividi la notizia
2018-04-11T15:05:46+00:00 aprile 11th, 2018|Energia|