wp_head();

Cultura chiave per il rilancio di Roma e del Lazio, bene inaugurazione “Sala Nicolini” e trasformazione ex caserme in musei e parchi

La diffusione e gli investimenti nel settore culturale sono alla base del rilancio della Capitale e dell’intera Regione. Ne è convinta l’Adoc, che apprezza la dedica allo scomparso assessore alla cultura Nicolini, creatore tra le altre cose dell’Estate Romana, di una sala dell’Archivio Storico capitolino.
“Apprezziamo la nascita della “Sala Nicolini” all’interno dell’Archivio Storico, un omaggio dovuto a un grande promotore della cultura – dichiara Lamberto Santini, Presidente dell’Adoc – come Adoc siamo sempre più convinti che investire nella cultura equivalga a investire sul futuro, come base per un rilancio della Capitale e del Lazio. In questo senso accogliamo con favore la decisione di trasformare in musei e parchi le sei ex caserme dismesse. Un’iniziativa che, ci auguriamo, non può che ampliare l’offerta culturale della città. Roma e la Regione hanno patrimoni culturali, storici e artistici inestimabili, crediamo sia doveroso utilizzarli al meglio”.