wp_head();

Documenti obbligatori da tenere in auto: quali sono?

Patente, certificato di assicurazione, libretto, ecc: ecco quali sono i documenti obbligatori da tenere sempre in auto per non rischiare sanzioni.

Quando si guida occorre avere sempre con sé alcuni documenti obbligatori. Ma quali sono? Già, perché non tutti gli automobilisti sanno con precisione cosa devono tenere sempre nel portaoggetti della propria auto per evitare sanzioni. Dubbi che sono cresciuti ancora di più a seguito della digitalizzazione di alcuni documenti essenziali in tema di assicurazione auto. Cerchiamo quindi di capire insieme quali sono i documenti obbligatori da tenere in auto.

Certificato di assicurazione

Come sappiamo, dal 18 ottobre 2015 non c’è più l’obbligo di esporre sul parabrezza il contrassegno giallo di assicurazione. Tuttavia, per dimostrare la validità della copertura assicurativa della propria auto, occorre tenere a bordo il certificato di assicurazione quando si circola. Questo documento va esibito in caso di incidente, per fornire alla controparte tutti i dati della propria polizza assicurativa necessari per la corretta compilazione del Modulo Blu di constatazione amichevole.

Ovviamente, ricordiamo che se circolare senza certificato di assicurazione può comportare delle sanzioni, ben peggiore è la situazione per chi ha la polizza auto scaduta da più di 15 giorni. In questi casi è previsto il sequestro del mezzo e multe che oscillano tra gli 841 e i 3.287 euro.

Libretto di circolazione

Anche il libretto di circolazione, o carta di circolazione, va tenuto sempre nel portaoggetti dell’auto. Serve per attestare l’idoneità alla circolazione del veicolo e va esibito in caso di controllo da parte dei Vigili insieme alla patente di guida. Questo documento viene spesso confuso con il certificato di proprietà, che invece è una cosa diversa. Dal 5 ottobre 2015, inoltre, il certificato di proprietà è solo digitale, motivo per cui non verrà più rilasciato in formato cartaceo a chi acquista una nuova auto, ma potrà essere consultato online grazie a credenziali rilasciate al momento dell’acquisto della vettura.

Patente di guida

Qui non si hanno dubbi: la patente di guida va portata sempre con sé quando si circola con la propria auto, pena multe a partire da 39 euro con l’obbligo di presentarsi presso una sede indicata nel verbale entro 24 ore muniti del documento.

Unica eccezione sono ovviamente i giovani che stanno imparando a guidare. Per loro è previsto l’obbligo di avere con sé il foglio rosa e la carta di identità, oltre ad avere accanto a sé un accompagnatore con almeno 5 anni di guida alle spalle.

Modulo Blu

Non è obbligatorio tenere sempre a bordo un modulo per la constatazione amichevole, ma è comunque caldamente consigliato. In caso di incidente, sarà tutto molto più facile senza doversi preoccupare di chiedere un modulo agli automobilisti di passaggio o alla controparte.