wp_head();

Le Associazioni Adiconsum, Adoc, Altroconsumo, Federconsumatori e U.Di.Con. sempre insieme nel progetto Carta dei Servizi Fastweb a tutela dei consumatori

Nasce la nuova carta dei servizi mobile di Fastweb

Milano, 10 marzo – Dopo aver collaborato per la realizzazione della Carta dei Servizi per la telefonia fissa, le Associazioni dei Consumatori Adiconsum, Adoc, Altroconsumo, Federconsumatori e U.Di.Con partecipano alla nuova Carta dei Servizi Mobile di Fastweb, per una sempre maggiore trasparenza e tutela dei consumatori.

L’accordo siglato tra alcune delle principali Associazioni dei Consumatori e Fastweb prosegue, aggiungendo un ulteriore passo nel progetto di revisione della documentazione contrattuale in uso sia per i servizi di telefonia fissa che mobile, nell’ottica di aumentare chiarezza e trasparenza e rendere i consumatori ancora più informati e consapevoli dei propri diritti.

Grazie alla collaborazione e al confronto continuo tra le parti, la Carta dei Servizi Mobile da oggi disponibile sul sito www.fastweb.it, come quella dedicata alla telefonia fissa, è un documento più semplice, più facile da consultare  e che contiene informazioni chiare sulle modalità di sottoscrizione, attivazione e chiusura del contratto, indicazioni puntali sulla gestione dell’abbonamento, nonché il dettaglio degli impegni previsti da parte dell’azienda in caso di reclamo, con chiara indicazione dei diritti del cliente e delle modalità per farli rispettare.

Inoltre anche la nuova Carta dei Servizi Mobile è disponibile in versione digitale interamente navigabile e accessibile dal cliente in ogni momento e da qualsiasi dispositivo.

Nell’ambito dell’accordo sottoscritto e come già in essere per i servizi di telefonia fissa, le Associazioni  continueranno a verificare direttamente la corretta applicazione da parte di Fastweb di quanto previsto dalla Carta dei Servizi, anche al fine – se necessario –  di intervenire tempestivamente.

Grazie allo spirito di collaborazione che scaturisce dal progetto in corso, le Associazioni e Fastweb continueranno, in ogni caso, il confronto e la collaborazione al fine di apportare ulteriori modifiche ancora necessarie affinché la carta dei servizi costituisca uno strumento sempre più efficace di rafforzamento e tutela dei diritti dei consumatori.

Dopo la prima fase di sperimentazione entra comunque a pieno regime anche il canale diretto di comunicazione tra le Associazioni firmatarie, gli utenti e Fastweb, attraverso il quale i clienti potranno segnalare eventuali anomalie in merito ai contenuti della Carta e alle sue modalità di applicazione.

Condividi la notizia